In gabbia

In gabbia

lunedì 22 agosto 2016

Il segreto di Giulia



Da oggi ho deciso di riproporre settimanalmente tutti i miei libri all'attenzione dei lettori.
Inizio con "Il segreto di Giulia", il mio romanzo di esordio, un libro al quale non posso non essere particolarmente legato sentimentalmente proprio perché è stato il primo.
RICORDO CHE L'EBOOK E' IN VENDITA GRATUITA SU TUTTI GLI STORE.

Un alone di mistero aleggia sulla storia di Andrea e Giulia. Un amore apparentemente perfetto si trasforma, all’improvviso, in una relazione difficile alimentata da continue discussioni e polemiche. Il lato oscuro di Giulia, fatto di silenzi e di strane richieste, finisce per suscitare incomprensioni e sospetti da parte di Andrea, ignaro delle reali ragioni che la inducono a troncare il loro rapporto.
Tutto il romanzo si snoda sull' ingannevole scambio tra realtà e apparenza, scambio che arricchisce la trama di tinte suggestive e incisive. Caratteristica peculiare di questo delicato equilibrio è l’effetto di suspense che anima, pagina per pagina, tutto il racconto.
Le aspettative del lettore vengono continuamente disattese dal continuo gioco dialettico tra apparenza e realtà, che costituisce il fondamentale stimolo alla ideazione del plot.
Mediante uno straordinario estro creativo, l’autore intesse le maglie di una storia d’amore vissuta per anni a livello interiore.
Proprio il ricordo nostalgico di un amore ormai lontano spinge Andrea a mettersi sulle tracce di Giulia. Ma tale ricerca aprirà la via ad una serie di episodi che si succedono vorticosamente: rapimenti, omicidi, fughe.
Vittime di una realtà drammatica e amara, i due protagonisti sono, allo stesso tempo, colpevoli di un vicendevole inganno descritto dall’autore con un timbro particolarmente suggestivo, cristallino e commosso.

NOTA DELL'AUTORE:
Questa storia nasce da un evento realmente accaduto. Un giorno mi sono trovato per caso dopo 20 anni davanti al portone della casa dove abitava una mia ex alla quale ero molto legato. Ho guardato i nomi sui campanelli e ho scoperto che c'era ancora il suo cognome. Ho avuto un' irrefrenabile desiderio di suonare quel campanello. Questa vicenda capita anche al protagonista del mio libro, esattamente nello stesso modo. Io, alla fine non ho suonato e me ne sono andato. Da allora non mi è più capitato di ritrovarmi nella stessa situazione. Il protagonista del libro invece cosa farà. Suonerà o non suonerà quel campanello? Beh lo potrete scoprire soltanto leggendo il romanzo...